Composta da Stravinskij nel 1918, negli ultimi mesi del Primo conflitto mondiale, su libretto in francese di Charles-Ferdinand Ramuz, esule come lui in Svizzera, l’opera è un intreccio di balletti, musica da camera e un racconto ispirato al mito di Faust. 

Ridotto del Teatro Regio di Parma

domenica 10 dicembre, ore 20.30

 

 

HISTOIRE DU SOLDAT

Suite da concerto per violino, contrabbasso, clarinetto, fagotto, tromba, trombone, percussioni

 

Musica
IGOR’ STRAVINSKIJ
Testo F.C. Ramuz, Edizioni Chester Music
Rappresentante per l’Italia Casa Ricordi, Milano

ENSEMBLE DELLA FILARMONICA ARTURO TOSCANINI

Violino MIHAELA COSTEA
Contrabbasso ANTONIO MERCURIO
Clarinetto DANIELE TITTI
Fagotto DAVIDE FUMAGALLI
Cornetta MATTEO BESCHI
Trombone CARLO GELMINI
Percussioni FRANCESCO MIGLIARINI

Direttore
MICHELANGELO MAZZA

Voce recitante
SERGIO BASILE

 

Histoire du soldat 
Suite da concerto per violino, contrabbasso, 
clarinetto, fagotto, cornetta, trombone, percussioni

1.  La marcia del soldato
2.  Il violino del soldato
3.  Marcia reale
4.  Piccolo concerto
5.  Tre danze: Tango, Valzer, Ragtime
6.  Danza del Diavolo
7.  Grande corale
8.  Marcia trionfale del Diavolo